3D Systems non si ferma, arrivano stampanti 3D a colori, ceramica e zucchero

eventIl CEO di 3D Systems, Avi Reichental, è stato una delle star di questa edizione del CES di Las Vegas. Oltre a essere la star, insieme a Will.I.Am del party organizzato dalla sua azienda, è stato anche una delle presenze di spicco nella presentazione di Intel, dove è stato chiamato sul palco per anticipare un accordo tra le due società che promette una “ulteriore democratizzazione delle fotografie fisiche”. Eppure non è bastato, perché questo deve essere l’anno di 3D Systems e, dopo i 6 modelli professionali/industriali presentati a Euromold, dopo le due nuove Cube per il salotto di casa, dopo l’accordo con Intel, ecco altre tre stampanti 3D dal potenziale devastante. E anche un nuovo haptic mouse da 499 dollari, che per 3D Systems è la soglia di prezzo che permette a un prodotto di arrivare nella mani dei consumatori. Ma andiamo con ordine e premettiamo che tutte queste nuove stampanti non arriveranno sul mercato prima della seconda metà del 2014.

cerajet_weave_cups_blues_jf_brandon_72dpiIl primo annuncio riguarda la Cerajet, una nuova stampante a ceramica con prezzo al di sotto dei 10.000 dollari che permette di creare oggetti ad alta definizione pronti per essere “cotti”. Per farlo usa una versione della tecnologia proprietaria CJP (Color Jet Printing) che permette di creare forme e intrecci impossibili da realizzare a mano.

cubejet_color_part_72dpiPoi è stato il turno (ovviamente si fa per dire visto che tutti e quattro gli annunci sono apparsi contemporaneamente sul sito ufficiale di 3D Systems e tutte e tre le stampanti – e anche l’Haptic device – sono in mostra allo stand di 3D Systems in fiera) della nuova Cubejet. In pratica sarà un mix tra una Cube e una Project, nel senso che userà la stessa tecnologia full color (CJP) della costosa serie Projet x60 (con prezzi da 30.000 a oltre 50.000 euro), ma la unirà con le dimensioni, la comodità e il look della linea consumer Cube. Il tutto a un prezzo inferiore ai 5.000 dollari.

chefjet_sugar_2_72dpiL’ultimo annuncio è allo stesso tempo tempo il più sorprendente e anche il meno sorprendente: 3D Systems ha annunciato la Chefjet, una stampante 3D, anzi, addirittura una linea di stampanti 3D, per il cibo e in particolare per creare incredibili forme di zucchero. Le prime due macchine saranno una versione mini da cucina monocolore e una versione maxi multicolore. Entrambe hanno la certificazione americana NSF e UL e vengono vendute insieme a una “digital cookbook”.   Questo per quanto riguarda il fatto che si tratta di un annuncio davvero sorprendente. La “non sorpresa” è legata al fatto che chi opera nell’industria sa bene che 3D Systems aveva acquisito The Sugar Lab qualche mese fa. Forse non ci si aspettava che l’azienda lanciasse la nuova linea di stampanti per il cibo così rapidamente.

4 pensieri su “3D Systems non si ferma, arrivano stampanti 3D a colori, ceramica e zucchero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...