Neri Oxman stampa in 3D la chaise lounge del futuro

Neri Oxman, architetto, designer e professoressa di Media, Arti e Scienze al MIT, una delle più importanti università di ricerca del mondo con sede a Cambridge, nel Massachusetts, ha svelato la sua ultima opera “Gemini”: una chaise lounge realizzata in parte con la stampa 3D. L’opera è nata dalla collaborazione fra Ms. Oxman, che grazie alla sua visione e alla sua straordinaria produzione è una delle beniamine della stampa 3D, e il Professor Craig Carter, del dipartimento di Scienze Materiali e Ingegneria del MIT, che hanno utilizzato la nuova Objet500 Connex3 Color Multi-material 3D Printer di Stratasys.

geminiLa chiave di lettura di Gemini è la dualità, che mira a rappresentare il rapporto dei gemelli nel ventre materno attraverso le proprietà dei materiali e la loro disposizione nello spazio. Per questo Gemini mescola i processi di produzione tradizionali con quelli innovativi, così come si è visto durante l’evento “Vocal Vibrations” ai Le Laboratoire di Parigi.

Con questa struttura “a bozzolo” composta da due pezzi, la Oxman combina la tecnica di produzione sottrattiva e quella additiva e continua la sua esplorazione delle potenzialità della Objet500 Connex3 multimateriale, che permette di stampare materiali vari e diverse combinazioni di colori in una sola opera.

“La chaise lounge abbraccia molteplici aspetti dell’esistenza umana, che vanno dal calore del ventre materno ai tratti del segno dei Gemelli nello spazio profondo. Riassume un cosmo umano, il nostro corpo, che vaga tranquillo nello spazio come una costellazione. Qui la dualità della natura è espressa attraverso la combinazione di materiali tradizionali e l’arte della stampa 3D”, spiega Neri Oxman. “La nuova stampante della Stratasys a colori e multimateriale ha un enorme potenziale, che mi ha permesso di dare vita a un intenso dialogo fra suono e luce, fra materiali rigidi e flessibili, naturali e artificiali e fra alte e basse frequenze spaziali, in una maniera impensabile fino a oggi.

Neri-Oxman-gemini-chaise-longueQuest’opera mette insieme alcuni temi che possono essere rintracciati in tutto il repertorio della Oxman: ovviamente c’è il suo progetto per la stampa 3D, e in particolare c’è il lavoro che porta avanti con la tecnologia della Objet di Stratasys, ma ci sono anche il tema della mitologia, che la influenza fortemente, e la sua evidente passione per le chaise lounge.

Nel suo nuovo design Oxman cerca di esplorare il modo in cui i materiali interagiscono con il corpo umano – la chaise lounge doppia presenta un contenitore che protegge il corpo attraverso un guscio stampato in 3D a colori e in più materiali, che riproduce la tranquillità del ventre materno. La parte esterna protettiva è costituita da una solida conchiglia in legno. All’interno Gemini è rivestita da ben 44 diversi materiali digitali PolyJet, colori inclusi. Questa “pelle” stampata in 3D utilizza l’innovativa tecnologia di Stratasys a triplo getto e mescola tre materiali di base: il simil gomma TangoPlus di Stratasys, il VeroYellow rigido e il VeroMagenta, andando a formare una gamma di sfumature di gialli e di arancioni trasparenti e opachi, con diverse rigidità. I materiali, le forme e le superfici di questa membrana stampata in 3D hanno reso possibile creare un incredibile effetto acustico vibrazionale che dà vita a un ambiente calmo e rilassante.

neri-oxman-gemini-chaise“Gemini esprime fondamentalmente il rapporto complesso e contraddittorio fra gemelli, che si rispecchia nelle forme geometriche delle due parti dalle quali è costituita la chaise lounge e nella dualità alla base della loro formazione, rappresentata per esempio dalla combinazione di materiali sintetici e naturali”, spiega la Professoressa Oxman. “La stampante 3D Object500 Connex3 Multimateriale e la sua tecnologia ci hanno permesso di stampare 44 combinazioni di materiali che non solo indirizzano sul corpo specifici punti di pressione così da creare un paesaggio sensoriale, ma agiscono anche come una camera anecoica insonorizzata, come una struttura architettonica volta a calmare la mente”.

Gemini presenta parti separate e indipendenti che insieme formano un contenitore: Gemini Alpha e Gemini Beta. Sono ispirati alla relazione fra i Dioscuri, i gemelli della mitologia classica: Castore, nato da un uomo (e chiamato Gemini Beta per la stella della costellazione nord dei Gemelli) e Polluce nato da un dio (chiamato Gemini Alpha per la seconda stella più luminosa nella costellazione dei Gemelli).

In linea con la mitologia greca, il primo pezzo, Gemini Alpha, riassume la forma di un cigno, in quanto si ritiene che Leda, madre dei gemelli, rimase incinta di Polluce dopo essere stata sedotta da Zeus nelle sembianze di un cigno. Ispirato alla radice della parola ‘cigno’, “suono” o ” cantare,” Gemini Alpha include un profondo contenitore che presenta una gamma di materiali digitali stampati in 3D PolyJet di Stratasys, con diverse proprietà elastiche e acustiche. Alle superfici più curve vengono assegnate proprietà più elastiche, aumentando così l’assorbimento acustico intorno alle camere.

“Volevo riprodurre l’atmosfera rilassante e immobile dell’esperienza prenatale del feto”, spiega la professoressa Oxman. “La membrana stampata in 3D e insonorizzata dà vita all’idea, portando il visitatore che si sieda nella chaise lounge in uno stato di assoluta serenità.” Gemini Alpha si può ammirare ai Le Laboratoire di Parigi dal 28 marzo. Gemini Beta, che sarà rivelata ai nuovi Laboratoire Cambridge a ottobre, è stata progettata per completare la sua gemella, creando un contenitore perfetto, ma può anche essere utilizzata da sola, come chaise lounge se capovolta.

Definire i progetti di Neri Oxman arte moderna sembra quasi riduttivo; arte futura in un certo senso sarebbe più adatto. Questo video potrebbe aiutare a capire esattamente come è nato e in cosa consiste il progetto Gemini.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...