Con Uformit tutti potranno essere designer 3D come Joshua Harker

joshua-harker-pendantC’è un un nuovo marketplace di modelli digitali nel panorama in costante evoluzione dei negozi online di modelli da stampare in 3D. Si chiama Uformit, è stato fondato da Hans Christian Gjøvik, Cherie Stamm e Turlif Vilbrandt e promette di rivoluzionare completamente il mondo della modellazione, aprendola a tutti, attraverso l’implementazione di un avanzato sistema parametrico per modificare i file 3D.

Chi segue da vicino il mondo del design e della stampa 3D dovrebbe aver già sentito almeno una volta il termine “parametrico”. Si tratta di un concetto che cambierà radicalmente tutto il mondo della stampa 3D perché la modellazione parametrica dei file digitali permetterà a chiunque di modellare in 3D semplicemente spostando delle “levette” virtuali. Presto sarà quindi possibile modificare un oggetto virtuale semplicemente cambiando alcuni parametri, piuttosto che lavorare sulla struttura di base del file tridimensionale – operazione decisamente molto più complicata e che richiede una preparazione di livello professionale e avanzati software di modellazione.

Nonostante questo, l’editing parametrico non è ancora alla portata di tutti: perché per creare modelli 3D che siano modificabili in base a dei parametri occorre programmarli. In pratica occorre essere sia dei programmatori di software che dei modellatori di oggetti tridimensionali, due competenze molto avanzate che difficilmente, oggi, possiede una sola persona.

joshua-harker-self-portrait-maskCosì Uformit è un progetto portato avanti un team di ragazzi che ha deciso di iniziare a cambiare le cose lanciando un portale al momento unico nel panorama del 3D e del design, che mette l’editing parametrico alla portata di tutti. Lanciato lo scorso 10 aprile, Uformit si basa sulla libreria grafica per Internet browser WebGL che, unitamente al software creato dallo studio norvegese Uformia, consente di modificare online dei modelli pre-caricati per poi eventualmente stamparli in 3D e acquistarli. In sostanza, si fa tutto su Internet: una volta collegati al sito, si può scegliere tra 6 “oggetti” digitali differenti (creati da designer professionisti e messi a disposizione degli utenti) e modificarli per creare la propria versione personalizzata, che potrete vedere trasformata in realtà grazie a una stampante 3D.

Tra questi c’è anche la famosa maschera realizzata da Joshua Harker, forse oggi il più celebre designer di arte stampata in 3D. Per farvi un’idea di ciò che è capace di fare Harker guardate questa raccolta dei suoi lavori più celebri.

Si tratta di modelli e scansioni che egli modifica in base a formule matematiche: Uformit vuole fare in modo che tutti possano fare qualcosa di simile, magari senza partire da zero come Harker ma modificando e personalizzando le opere di altri artisti per renderle proprie e uniche – e poi stamparle in 3D. Potrete persino caricare scansioni di voi stessi e modificarle per trasformarle in oggetti e gioielli davvero personali.

Una rivoluzione? Forse, soprattutto se si considera l’immediatezza de sistema e le potenzialità future di Uformit; un progetto stupefacente che apre ancora di più il mondo dell’editing 3D verso gli appassionati e i creativi, e lo fa in una maniera molto più immediata rispetto alla norma. Interessati? Dategli un’occhiata per scoprirne le potenzialità ne vale la pena.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...