Il futuro del copyright passa dai Pokémon stampati in 3D

Esiste sempre un rovescio della medaglia, e la stampa 3D non fa eccezione. Per quanto l’idea di potersi stampare qualsiasi oggetto, gadget o modellino, ci sono alcuni aspetti da tenere sempre conto.

Quello più importante è legato al copyright, soprattutto quando si parla di modelli da collezione e riproduzioni di personaggi, action figures e quant’altro appartenga a un marchio registrato. Un argomento di fortissima attualità che è già stato protagonista di un caso che coinvolgeva Shapeways, Nintendo e Bulbasaur, uno dei Pokémon più famosi. Lo scorso agosto, infatti, il colosso giapponese dei videogiochi ha richiesto l’eliminazione dal portale di Shapeways di un modellino stampabile in 3D ispirato a uno dei suoi celebri mostri, avvalendosi del fatto che la distribuzione non fosse gratuita ma a fini di lucro – cosa che quindi lede i diritti di proprietà intellettuale di cui dispone Nintendo.

feature

Visto il progresso della stampa 3D, è plausibile aspettarsi di vedere sempre più di frequente casistiche simili: e forse uno già nell’imminente futuro, per di più sempre legato ai Pokémon e Nintendo. È lo strano caso di una serie di modellini realizzati dal designer argentino Augustin Flowalistick, già creatore dell’incriminato Bulbasaur citato prima e che ha di recente rielaborato le sagome di Pickachu e altri mostriciattoli tascabili in una maniera del tutto nuova, condividendo poi le creazioni gratuitamente online sul suo sito – tecnicamente parlando, le ha pubblicate sotto licenza Creative Commons, vale a dire utilizzabili da tutti purché non a scopo di lucro. Fin qui tutto bene, se non fosse che dopo qualche tempo Augustin ha iniziato a ricevere mail che spiegavano come, alcuni dei suoi modelli, fosse stati riadattati e messi in vendita.

“Ho condiviso i design gratuitamente perché era l’unico modo sicuro per raggiungere ogni angolo del pianeta”, ci ha spiegato Augustin. “Ho anche sottoscritto i termini per la licenza CC e permesso alle persone di modificare il modello originale. Nei vari passaggi, però, qualcuno si deve essere dimenticato di leggere tutti i termini della licenza e non ha incluso la parte legata alla commercializzazione. A questo punto qualcun altro deve aver visto la possibilità di guadagnarci sopra e ha iniziato a vendere i modelli modificati. Ho dovuto chiedere a 5 differenti persone di smettere di vendere i Pokémon modificati, e solo un mese fa mi è arrivata una mail che mi avvisava che un mio modello di Charmander era in commercio.”

Low Poly Pokemon6

Insomma, una catena lunghissima che di sicuro susciterà non poche problematiche per quanto riguarda la sua regolamentazione: le leggi attuali in materia di proprietà intellettuale, infatti, non bastano per garantire una procedura e una tutela chiara quando si tratta di stampare modelli in 3D ispirati a marchi registrati. Da un lato, c’è la necessità – giusta – di proteggere l’ideatore, dall’altro quella – altrettanto sacrosanta – di garantire a chi dispone di una stampante 3D e dei mezzi per creare modelli digitali di stamparsi le proprie versioni personali.

A conti fatti, questo problema legato ai Pokémon di Nintendo avrà ripercussioni fondamentali per tutto quello che sarà la normativa che regolerà parte del 3D printing: anche perché potrebbero a breve esserci nuovi sviluppi. Uno dei design di Augustin è stato selezionato per il concorso su Pinshape, un contest dedicato ai designer che garantisce ai primi 3 progetti un premio in soldi, visibilità e la possibilità di comparire sullo store di Amazon; facile capire quindi quale reazione a catena si innescherebbe. E viste le opere create da Augusitne, un’ipotesi simile è tutt’altro che impossibile. Noi seguiremo tutto da molto vicino e vi aggiorneremo su ogni eventuale sviluppo.

Low Poly Pokemon2

Un pensiero su “Il futuro del copyright passa dai Pokémon stampati in 3D

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...