3D Systems ha una novità per ogni tecnologia

Euromold non è ancora iniziato ma i pezzi grossi già iniziano a tirare fuori l’artiglieri pesante. Nei giorni scorsi era stata Stratasys a fare la voce grossa, ora tocca a 3D Systems, che consolida tutte le novità presentate l’anno scorso e ne annuncia di nuove, una per ognuno dei segmenti più importanti  nel mondo della stampa 3D.

Per quanto riguarda Euromold nello specifico, e quindi il settore manifatturiero, le novità più grosse si chiamano ProX e, nello specifico, ProX 400 , ProX 500 e ProX 800. La prima è il nuovo e spettacolare sinterizzatore a metallo (DMLS) con un volume di stampa di 50x50x50 cm, in grado di stampare in più di una dozzina di leghe, compreso l’acciaio inossidabile, l’alluminio, il cromo-cobalto, il titanio e l’acciaio maraging. Inoltre la ProX 400 introduce un sistema a due laser e un design modulare che rende possibile eseguire lavori anche in solo 15 minuti.

prox-400-main-web_1

“Le nostre stampanti ProX 400 stanno ridefinendo la produzione di industriale di componenenti in metallo”, ha detto il CEO di 3D Systems Avi Reichental. “Le aziende aerospaziali potranno realizzare parti più leggere, più semplici, che richiedono meno tempo in fase di montaggio e offrono una migliore affidabilità. I produttori di dispositivi medici saranno in grado di stampare in 3D impianti chirurgici biocompatibili specifici per ogni paziente in un modo che è scalabile ed economicamente efficiente. La ProX 400 sta cambiando il paradigma di produzione di metallo dalla A alla Z.”

prox-500-plus-product-page-banner

Anche le altre macchine promettono fuochi d’artificio. La Pro X 500 è un nuovo sistema SLS che promette una maggiore velocità insieme a una maggiore risoluzione e soprattutto introduce tre nuovi materiali: il DuraForm ProX GF (nylon caricato al vetro), il DuraForm ProX AF (caricato in alluminio) e il nylon DuraForm ProX EF.
La ProX 800, invece è una stampante 3D SLA di livello industriale migliorata in ogni aspetto (dall’elettronica alla velcoità di stampa) e soprattutto ridotta in termini di impronta, diminuendo lo spazio occupato del 50%.

px800_angle01-wbground-760w_1

La novità più interessante per i consumatori e soprattutto per i service B2C sarà la presenza sullo showfloor del nuovo 3DMe 3D Photobooth, radicalmente migliorato nel desgin rispetto alla prima versione mostrata al CES di LAs Vegas lo scorso anno. Se il prezzo sarà quello giusto (lo sapremo a breve) sono già finiti i tempi di passare l’Artec EVA tutto intorno alla persona da scansire per 10 minuti. Nella stampa 3D tutto si muove a una velocità pazzesca e l’impressione è che in fiera ne vedremo molte altre.

3dme-photo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...