Un anno di ITALYmaker, il primo negozio di stampa 3D a Milano

Milano non è certo una città che si potrebbe definire “futuristica” o anche solamente orientata al futuro, ma nonostante tutto è uno dei poli principali per quanto riguarda design e progetti inediti; merito soprattutto di eventi come la ormai arcinota Settimana del Design, e la situazione non dovrebbe che migliorare con Expo 2015. Sorprendentemente, Milano si è rivelata come il secondo hub per importanza nel campo della stampa, appena dietro a New York: ci sono quasi 10 Fab Lab, un franchisee 3DiTALY  e Idea fabbrica, l’unico print shop 3D al mondo con una EOS Formiga P110. xvJzp0tcs1KjapirLkUxfQPbKbUnc0odNSypPFnSL0I Quello che però incarna al meglio  questa “filosofia 3D” è ITALYmaker, il primo negozio di stampa 3D italiano: fondato da Guido Maurizio, è stato inaugurato nel novembre 2013, con solo un paio di stampanti PowerWASP 3D all’interno di un piccolo spazio strategicamente situato vicino al Politecnico di Milano. Una realtà che fin da subito ha puntato moltissimo sulla prototipazione e la progettazione 3D, merito anche della partnership stretta con WASP – il principale produttore italiano di stampanti Delta 3D e da sempre focalizzato sullo sviluppo di nuove soluzioni per questo settore. BRxFNunDg6JcSk5XwVd05ZayZNjTIyKiENS1euq4XtU A riprova di quanto sin qui detto, basta pensare che durante lo scorso anno Maurizio e il suo socio in affari hanno testato differenti stampanti 3D, tra cui un paio di SDM, una Bad Printer e numerose DeltaWASP e PowerWASP, compreso il nuovo kit DeltaWASP. Molto probabilmente, questo business non farà di Guido Maurizio un multimiliardario, ma è sicuramente in crescita, in particolare come luogo principale per l’avvicinamento al mondo del 3D printing – con tanto di  workshop tenuti periodicamente in un’area dedicata del negozio. J-qNjrM7JAs95PSF1Y6lGuhZSVeGbWzxU1u4kzN8eVc E poi, proprio come i primi negozi di computer, ITALYmaker offre anche stampanti 3D custom-built, assemblate per soddisfare le esigenze dei clienti in termini di dimensioni e caratteristiche tecniche. L’obiettivo di Maurizio è quello di costruire una comunità di persone appassionate e ben consapevoli di cosa può offrire il mondo della stampa 3D, così che possono collaborare assieme per costruire il futuro. Un progetto a dir poco ambizioso ma del quale non possiamo che essere entusiasti: perché se tutti seguissero l’esempio di ITALYmaker e vedendo la velocità con cui si sviluppa il mondo della stampa 3D, il futuro molto probabilmente sarebbe davvero a portata di mano. Hawfh1vRZLGoAfwDpPfg-S5qKOQfHRFvtqUHzo33lCo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...