3D Racers lancia il suo editor online e pensa a Kickstarter

Si tratta di uno dei progetti open source più interessanti nel campo della stampa 3D e del mondo dei makers. Il suo nome è 3D Racers e si può definire una sorta di gioco di RC auto stampato in 3D; abbiamo potuto provarlo a Maker Faire Roma e ci siamo divertiti moltissimi, benchè fosse ancora nelle primissime fasi del suo sviluppo. Ora, il progetto si apprsta a sbarcare su Kickstarter, la piattaforma di crowdfunding più usata al mondo.

BmwywPmMY77y-giFPdCV20m9wXqVFqni67354FIUcwk
3D Racers sta, in pratica, per entrare nella fase 2 e nella fase 3. La prima è la fase di beta testing della sua Web App per l’editor, che vi permetterà di modificare ogni macchina, definire le parti che si desidera, esportare i file e 3D stamparle. Non è così dissimile da quelli visti nei videogiochi di corse automobilistiche, anche se solo sapendo che ogni pezzo può effettivamente diventare una componente reale di una macchina fisica è a dir poco entusiasmante.

In questa fase il 3D Racers Editor (che può anche essere integrato in qualsiasi sito partner con il widget che il team di 3D Racers ha messo a disposizione) consente di scegliere tra due diversi tipi di auto (Corvette e Pickup) più altri due (Armageddon e DeLorean), disponibili quando condividete la vostra esperienza su Facebook, Twitter o Pinterest, a cui si può aggiungere un paraurti, cinque diversi tipi di scarico, anteriore stile diverso e ruote posteriori e alcune opzioni di personalizzazione. È quindi possibile visualizzare il modello in 3D ed esportarlo come STL stampabile.

Il file zippato contiene tre cartelle con i vari STL dei componenti, suddivisi in base al diverso colore. Rispetto a solo un paio di mesi fa, i modelli di auto sembrano già molto più affidabili anche se questa versione dell’editor prevede solo delle macchinine giocattolo e solo dopo una campagna di Kickstarter arriveranno le versioni con parti mobili e con il supporto per una scheda Arduino customizzata, in grado di controllare i motori interni, i movimenti delle ruote, alcuni sensori e l’interfaccia con le App e la connessione bluetooth per il controllo remoto via smartphone.

7b-bBhg2dI70SJKbBA11uwX9h8XZAUqbI37EyAi_6UU


Tutti i pezzi stampati in 3D potranno quindi essere assemblati e integrati con componenti elettronici per aggiungere funzioni interattive, cioè le auto che possono essere controllate attraverso lApp per Android e iOS – saranno in grado di segnalare i danni, il livello del carburante o attivare power up, proprio come in un videogioco. Sarà anche capace di interagire con le parti della pista per raccogliere punti, potenziamenti e altri elementi proprio come avviene in Mario Kart, per intenderci.

Il concetto è semplice, anche se può facilmente aprire decine di diversi scenari di modello di business; i suoi fondatori sottolineano che questo è un progetto Open Source, e vogliono coinvolgere il maggior numero possibile di persone e condividere tutte le informazioni e il lavoro che hanno svolto finora. D’altro canto, non si può fare a meno di pensare alle tante diverse possibilità di guadagno nel lungo termine, come i micropagamenti, negozi online, servizi di personalizzazione e così via. Il nostro parere? Dimenticate Kickstarter, questo è un progetto che merita investimenti serissimi.

pXadkUKokDNuvyXrVPU2bLF9ZM2Ael9TNpPuarv8abs

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...