Il Solar Byte Pavilion segue il sole verso il futuro dell’architettura

Costruito da Design Lab, uno studio di design interdisciplinare con sede a Kent (Ohio), il Solar Byte Pavilion è un esperimento d’architettura stampato 3D che racchiude in sé molte delle chiavi per l’approccio modulare e per la costruzione di strutture abitative di domani. Ciò è stato reso possibile da diverse applicazioni delle tecnologie di stampa 3D.

Solar bytes pavilion1

La struttura sperimentale è composto da moduli stampati utilizzando il braccio-robot a 6 assi Kuka del laboratorio della Facoltà di Architettura e Progettazione Ambientale presso la Kent State University. Il braccio robotico – che è anche la base per gli esperimenti di costruzione analoghe condotte dalla FabLab e dello IAAC di Barcellona – impugna un estrusore DOHLE per la saldatura, la Mini CS, usandolo come una testina di stampa 3D per un processo molto simile a quelli FDM/FFF.

Solar bytes pavilion4

Questo è stato utilizzato per creare 94 moduli unici: un approccio modulare simile a quello utilizzato da molti altri progetti emergenti legati al design sperimentale. Ogni modulo ha inoltre un LED ad energia solare integrato che permette al padiglione di caricarsi durante il giorno e di illuminarsi di notte. La struttura è realizzata in un materiale plastico trasparente che permette alla luce del sole di filtrare, per poi creare una luminosità uniforme durante la notte. Questo effetto è stato migliorato con l’aggiunta di giunti ad incastro a scatto, che riducono la divisione visiva tra ogni modulo.

Solar bytes pavilion7

Il concetto generale è quello di creare una struttura in cui ciascun modulo è in grado di fornire nuove funzionalità che possono rendere gli edifici di domani intelligenti e più ecologici. La forma stessa del padiglione è fatto per seguire il percorso del sole – si estende da est a ovest – così da massimizzare l’esposizione durante il giorno. Durante la Ingenuity Fest a Cleveland (Ohio), il Padiglione è stato utilizzato come un dispositivo di ombreggiamento durante il giorno e un faro di notte, giusto per fare un esempio.

Solar bytes pavilion3

In futuro sarà possibile costruire strutture interamente basate su moduli stampati, ognuno dotato di caratteristiche specifiche e creando così case in grado di raccogliere e distribuire l’energia in modo più efficiente. Quel giorno, il sole sorgerà su un mondo molto più sostenibile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...