I fiori stampati in 3D guidano le ricerche dell’Università di Washington

Uno dei primi progetti di design legati alla stampa 3D di Growthobjects, nel 2007, è stato un set di fiori stampati con la parola Braille impressa sui loro petali. E quindi piuttosto curioso che una nuova serie di fiori stampati in 3D sia ora stata utilizzata dai ricercatori dell’Università di Washington per studiare il comportamento alimentare degli Sfingidi – una particolare tipologia di lepidotteri.

go_tempsdeflors_experience_06-940x563

Guidati da Eric Octavio Campos e interamente pubblicato sulla rivista Functional Ecology della British Ecological Society, lo studio finanziato dal Office of Naval Research, il National Institutes of Health e il National Science Foundation Graduate Research Fellowship, la ricerca ha lo scopo di studiare il modo in cui il comportamento degli insetti impollinatori influenza l’evoluzione delle forme di fiori – in passato, gli scienziati hanno dovuto fare affidamento su forme naturali o investire notevoli risorse nella produzione di mock-up fatti a mano – aspetto che ha reso difficile il confronto dei risultati tra le diverse squadre.

hawkmoth-TILE

Per studiare il comportamento alimentare del Sesta Manduca, che è una Sfingide, Eric Octavio Campos e il suo team hanno progettato e stampati due serie di “fiori digitali” da confrontare con il comportamento degli insetti per quanto riguarda volo e nutrizione.

growthobjects flowers

Una serie di 3D fiori è stata stampata con una forma curva, mentre l’altra è simile a un disco piatto con un foro nel centro. Il fatto che le falene si nutrano con molto più successo dalla curva che i fiori piatti, sembra suggerire che questa specie notturna utilizzi il tatto piuttosto che la vista come mezzo principale per trovare il nettare.

hawkmoth-2-1

La stampa 3D è un’opportunità unica per esplorare le interazioni tra la forma floreale e l’impollinazione“, ha dichiarato Campos. “Questi studi possono aiutare a chiarire i dettagli su come l’impollinazione influenzi l’evoluzione della forma floreale in natura, un’evoluzione che è il risultato di numerosissime interazioni tra una pianta e una specie impollinatrice“.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...