10 Milioni di Euro dallo Stato alle Imprese di Artigianato Digitale per l’Italia 2.0

Era ora. Queste sono le notizie che ci piace dare e il fatto che l’abbiamo trovata per caso su Facebook, grazie a un aggiornamento dal profilo del deputato M5S e vicepresidente alla Camera Luigi Di Maio, è ancora più indicativo di un’Italia che, lentamente, sta cambiando in meglio proprio perché non c’è più nessun’altra possibilità.

Non ho mai nascosto le mie personali simpatie politiche per l’M5S che ritengo essere, per quanto con mille difetti (come chiunque), l’unica forza politica in grado di offrire un futuro migliore al Paese. Luigi di Maio è sicuramente una delle migliori manifestazioni di un nuovo modo di fare politica, onestamente e a contatto con le reali esigenze del Paese (chiamateli, se volete, populisti).

sharebot-Kiwi-3D-printer-700

La notizia reale, riportata da Di Maio, è che nella scorsa legge di stabilità (che risale all’ottobre scorso) il parlamentare del M5S nella commissione attività produttive della Camera, Davide Crippa, ha fatto approvare una sua proposta nella Legge di Stabilità che, fino al prossimo 25 settembre, assegna 9,6 milioni di euro per progetti di artigianato digitale.

“Le imprese italiane – spiega Di Maio nel suo post – possono formare una rete scegliendo insieme nel programma comune lo sviluppo di attività innovative e attraverso il sito del Ministero dello Sviluppo economico – al link: http://goo.gl/RnQe3P – possono fare domanda per accedere ai fondi. Siamo molto orgogliosi di questo risultato – aggiunge Di Maio – perché tutti sappiamo che fino all’anno scorso, questo settore non era nemmeno preso in considerazione dalle nostre leggi.”

Il parlamentare dimostra anche una certa familiarità con le imprese dell’Italia 2.0, spiegando che saranno le Fiat e le Ilva del futuro e che creeranno lavoro per migliaia di persone.

Massimo-Moretti-WasProject

Certo, meglio tardi che mai, visto e considerato che siamo in pieno agosto e che i fondi sono disponibili solo a chi presenta la richiesta entro il 25 settembre. L’offerta è aperta a reti di imprese (Associazioni temporanee di imprese, Raggruppamenti temporanei di imprese, Contratti di rete,  ovvero Consorzi che siano costituiti da almeno 15 imprese e che vedano al loro interno la presenza di imprese artigiane ovvero microimprese in misura almeno pari al 50% dei partecipanti.

La legge di stabilità è stata approvata da quasi un anno e il decreto che sblocca i fondi è stato firmato lo scorso maggio. Ai sensi di quanto stabilito dal suddetto decreto, le domande di agevolazione possono essere trasmesse a partire dalle ore 10:00 del 1° luglio 2015 e fino alle ore 12:00 del 25 settembre 2015.

I programmi devono essere finalizzati al conseguimento di uno o più dei seguenti obiettivi dello strumento agevolativo:

  • creazione di centri di sviluppo di software e hardware a codice sorgente aperto per la crescita e il trasferimento di conoscenze alle scuole, alla cittadinanza, agli artigiani e alle microimprese;
  • creazione di centri per l’incubazione di realtà innovative nel mondo dell’artigianato digitale;
  • creazione di centri per servizi di fabbricazione digitale rivolti ad artigiani e a microimprese;
  • messa a disposizione di tecnologie di fabbricazione digitale;
  • creazione di nuove realtà artigianali o reti manifatturiere incentrate sulle tecnologie di fabbricazione digitale.

Devono inoltre prevedere:

  • spese ammissibili, al netto dell’IVA, non inferiori a euro 100.000,00 e non superiori a euro 1.400.000,00;
  • una durata non inferiore a 24 mesi e non superiore a 36 mesi dalla data di ricezione del decreto di concessione;
  • forme di collaborazione con Istituti di ricerca pubblici, Università, Istituzioni scolastiche autonome, Imprese ed Enti autonomi con funzioni di rappresentanza del tessuto produttivo.

C’è un sacco di modulistica da compilare. Buon Ferragosto perché da domenica c’è da lavorare.

enrico-dini-monolite

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...