Kanèsis, filamento alla canapa dalla Sicilia al World Expo

Kanèsis, una giovane startup siciliana prende parte al World Expo a Milano presentando il suo innovativo prodotto tra sostenibilità e tecnologia: un filamento di canapa a base bioplastica.

La giovane azienda è composta da ingegneri e laureati in scienze dei materiali che sono riusciti dove altri hanno fallito sfruttando le proprietà della pianta di canapa: Giovanni Milazzo, Luca Millauro, Antonio Caruso, Santiago Consoli e Erika Ruiz. La ricerca si è incentrata sulla canapa che è una pianta nella quale troviamo, a bassi livelli, la componente del THC (che invece è presente in quantità elevate nella marijuana e suoi derivati) le cui proprietà risultano essere davvero sensazionali.

Kanesis Expo6

Il filamento è sostenibile, una proprietà oggi più che mai apprezzabile e preziosa.

La canapa può essere considerata “un’erbaccia” perché cresce quasi ovunque e non richiede  particolari condizioni ambientali. Inoltre, per le sue proprietà di resistenza, può essere utilizzata in diversi campi: dall’abbigliamento, alle funi ma anche alla carta, ai cosmetici naturali.

Per il contenuto di THC, in passato, è stata spesso demonizzata ma, anche se sottoposta a limitazioni, risulta essere legale in diversi paesi, inclusa l’Italia. Grazia all’ondata antiproibizionista che arriva dagli Stati Uniti, molte persone, oggi nel mondo, stanno riscoprendo le sue proprietà.

Il gruppo Kanèsis la trasforma, addirittura, in filamento coinvolgendola nei processi di stampa 3D.

Kanesis Expo5

I ricercatori di Kanèsis hanno creato un brevetto combinando la canapa con altri materiali bioplastici riuscendo a presentare l’innovativo filamento al World Expo a Milano. In collaborazione con il 3D Store di Catania hanno stampato diversi oggetti utilizzando questo nuovo materiale che è stato estruso da FiloAlpha, fabbrica di filamenti italiani, in circa 1,75  e 3 mm di bobbine.

A livello coloristico il filamento si presenta verde scuro e il risultato finale è un po’ come il legno e “come i filamenti con base di legno può presentare diversi vantaggi nelle parti finali” , asserisce Simone Smedile, founder di 3D Store Catania ed esperto nell’estrusione della stampa 3D; “A tatto e a vista sembra molto simile al legno ma è possibile offrirlo a un basso costo rispetto al filamento di legno”.

Kanesis Expo4

Gli oggetti presentati all’Expo sono vasi, boxes, gadget di vario tipo e un set di scacchi in cui i pezzi in filamento di canapa di scontrano con i pezzi neri in ABS, in una battaglia metaforica per il futuro del pianeta.

E’ sorprendente come in una regione come la Sicilia, spesso caratterizzata da una politica incapace di gestire il territorio, possano prendere luogo realtà imprenditoriali come Kanèsis. E ancor più sorprendente la genialità e creatività di questi giovani ricercatori che ispirati dalla natura “tessono” nuovi scenari in cui sorprendenti materiali di origine naturale vengono convogliati in processi meccanici e tecnologici come quelli della stampa 3D, facendo cosi incontrare due campi apparentemente distanti.

Chissà che, probabilmente, in futuro qualsiasi processo di creazione e produzione non sfrutti la natura stessa, annullando l’uso di materiali sintetici, a favore di una qualità della vita all’insegna dell’innovazione e della sostenibilità ambientale. Per conoscerne di più su Kanèsis vi invito a seguire il progetto su kanesis.eu.

Kanesis Expo1

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...