10 stampanti 3D a fotopolimeri per meno di 5.000 euro

Dopo il successo della nostra prima top 10 delle stampanti 3D a meno di 500 dollari (qualcuno ha rilevato che era una lista di tutte le stampanti 3D sotto i 500 dollari e aveva ragione) ora passiamo a mettere un po’ d’ordine bel mondo sempre più confuso delle stampanti a resina (intese come resine liquide fotopolimeriche). Questi sono stati alcuni dei parametri che abbiamo usato (prezzi indicati non includono l’Iva),

Abbiamo considerate solo stampanti 3D che costano meno di 5.000 euro. quindi abbiamo dovuto lasciar fuori la Ember di Autodesk (di pochissimo), la Voyager di Sharebot e, naturalmente, tutte le stampanti 3D professionali di DWS ed EnvisionTEC, leader indiscusso nella stampa 3D DLP. Naturalmente non sono incluse anche tutte le stampanti 3D multimateriale, come quelle di Stratasys e 3D Systems. Tra i grandi produttori solo 3D Systems entra nella lsita con la sua Projet 1200.

Non abbiamo scelto la posizione in base al prezzo ma solo in base a un approccio soggettivo e per questo la lista è chiamata Top 10. Sebbene ne abbiamo viste alcune in azione , non le abbiamo mai provate direttamente, così nella maggior parte dei casi so la nostra è solo un’impressione generica legata molto spesso a quanto bene ne han parlato le persone che le usano e quanto bene il produttore ha comunicato il suo prodotto ai media. Siamo consapevoli che esistono molte altre stampanti 3D sotto i 5.000 dollari che non conosciamo.

Inoltre parliamo solo di stampanti 3D già disponibili sul mercato con informazioni chiare. Ciò significa che abbiamo dovuto escludere le stampanti 3D di Old World Labs e la Xfab di DWS che sono tra le più interessanti tra quelle annunciate, una per la sua risoluzione 100 nm/1 micron e l’altra per il suo volume cilindrico di costruzione di 180 x 180 mm).

Non abbiamo incluso kit o stampanti 3D disponibili solo con proiettori esterni o con proiettori non inclusi, il che lascia fuori affascinati progetti low cost come le stampanti Lumi Pocket e Peachy. Questo infatti rende troppo complessa la valutazione del prezzo pieno. Speriamo che coloro che hanno la conoscenza, il tempo e l’abilità di costruire una stampante 3D a resina da un kit fai-da-te sappiano già dove ottenerla.

Per tutti gli atri, eccoci qua

1
1 form1 plus
Formlabs Form1+ pacchetto completo (2.999 euro)
Tutti coloro che hanno una Form1 o una Form1+ (e il numero sta crescendo rapidamente) la amano come un figlio. E’ una delle macchine più belle a vedersi e lo è stata da quando è uscita su Kickstarter. La Form 1+ emerge perché è l’unica stampante 3D pura SLA sul mercato e sebbene abbia dovuto pagare alcune royalties a 3D Systems per una violazione di brevetto, nessuno è ancora stato in grado di offrire un prodotto equivalente. Non basandosi su un proiettore (e usando un laser invece per progettare la fetta) implica che la macchina non è dipendente dalla risoluzione dell’immagine e può così offrire oggetti a migliore risoluzione (20-100 micron) e più grandi (125 x 125 x 165 mm). Formlabs inoltre offre Quattro diversi tipi di resina e una nuova resina ultra-strong

2
2 projet-1200-main-new3D Systems Projet 1200 (4.900 dollari)
Alla fine del 2013 3D Systems ha deciso di portare a livello desktop la sua tecnologia SLA registrata e ha fatto questo con la   Projet 1200, che offre una versione della cosiddetta MicroSLA, dove tutti i processi postproduttivi sono fatti all’interno della macchina. Questo significa che la piccola Projet 1200 ha un’area di lavoro molto piccolo di 43 x 27 x 150 m. La risoluzione arriva solo a livello di strati da 30 micron, non alta come la Form1+. In ogni caso 3D Systems può offrire 6 diversi materiali compatibili dalla sua gamma Visit FTX sviluppati appositamente per la prototipazione plastica.

3
XYZ Printing Nobel 1.0 (da 1,499 dollari)
xyzprinting-nobel-sla-3d-printer-1XYZ Printing recentemente ha sorpreso con alcuni prodotti a prezzi molto bassi con caratteristiche esattamente pari a quanto promesso. Con la Nobel 1.0 la promessa è una stampante 3D SLA con volume di costruzione di  128 x 128 x 200 mm e fino a 25 micron di risoluzione ad un prezzo circa la metà di quello di Form1+. Promette inoltre di essere una stampante interamente plug&play grazie allo slot USB e ad un meccanismo che automaticamente ricarica la resina quando necessario. Al contrario della sorella FFF, usa resine fotopolimeriche generiche.

4
pegasus-touch-8
Pegasus Touch Laser SLA (da 2.999 dollari)
Tranne qualche eccezione il mercato della stampa 3D sembra appartenere ai second mover. Spesso queste sono società che facevano dei prodotti che le hanno portate ad investire sulla stampa 3D. Per esempioF ull Spectrum Laser di Las Vegas era specializzata in laser e questo l’ha portata a sviluppare la stampante 3D SLA Pegasus Touch, dopo aver raccolto precchio denaro su Kickstarter. La macchina è in vendita a partire da 2999 dollari e ha un volume di costruzione di 177 x 177 x 228 mm , il più grande di tutte le macchine presenti nella lista. La risoluzione sembra essere più bassa essendo calibrata su 80 micron. FSL offre le proprie resine calibrate anche se la macchina è aperta anche ai materiali generici.

5
B9CreatoR v1.2 (4.595 dollari)b9-creator-keyshot-03La B9 Creator è in questa lista perché costa meno di 5.000 dollari e perché è stata una di primi sistemi commerciali disponibili a raggiungere questa soglia. Si basa su una tecnologia DLP, nel senso che usa la luce di un proiettore invece di un laser per lavorare la resina fotopolimera. Rispetto alle altre stampanti di questa lista ha un volume di lavoro più piccolo pari a 57 x 32 x 203 mm. Il prezzo si bilancia con l’accessibilità dei suoi materiali che sono disponibili in parecchi colori e con diverse proprietà meccaniche con prezzi tra 100 e 200 dollari. La macchina è disponibile anche come kit, abbassando di conseguenza il prezzo di circa 1.000 dollari e vanta una foltissima community di appassionati supporter che la considerano una delle migliori stampanti 3D a resina in circolazione.
6
Kudo3D Titan 1 Ruby Cover con Lamp Package (3.299 dollari)
kudo3d_titan1-620x350
Da quando abbiamo iniziato a parlare di DLP, la Kudo3D è uno dei prodotti più interessanti sul mercato. E’ costruita negli USA e può offrire una grande dimensione di costruzione di 192 x 108 x 243 m ad un prezzo quasi identico a quello della Form1+.
Mentre la risoluzione è un pochino più complessa da valutare per le stampanti 3D DLP ( poiché è inversamente proporzionale alla dimensione degli oggetti che si vogliono stampare) quello che più impressiona della Kudo3D, in attesa della disponibilità commerciale delle tecnologie DLP continue, è la velocità che può arrivare fino a 1.9 pollici all’ora sull’asse z per risoluzioni basse di circa 200 micron. Un’altra caratteristica interessante è che è possibile fermare la stampa per cambiare la resina e creare oggetti multi colore.
7
UNCIA 3D (1.379 dollari)
7 UNCIA 3D
La cinese UNCIA 3D ha attirato l’attenzione di tutti quando ha annunciato il suo ingresso su Indiegogo a 299 dollari (il che ha aiutato a raggiungere il suo obiettivo in soli 4 giorni) un prezzo incredibile anche per una macchina base senza fronzoli.
Anche ora a 1.379 dollari è probabilmente la stampante 3D DLP più economica sul mercato che viene consegnata con un proiettore integrato. Ha un volume costruttivo di 102 x 77 x 170 e una risoluzione massima di 100 micron.

8
MAKEX M-One Basic M-One con proiettore a bassa risoluzione (2.899 dollari)
8 MAKEX N-One

Sempre cinese e basata su una tecnologia open source la Makex M-One è un’altra di quelle stampanti 3D DLP che esce con l’opzione di aver o un proiettore integrato o con un kit che permette di usare qualsiasi tipo di proiettore. In ogni caso vien a costare meno di 5,000 dollari, con il pacchetto del proiettore ad alta risoluzione costa 3.999 dollari, mentre con quello a bassa costa 2.899 dollari (più costoso se si scelgono le opzioni disponibili argento e nero). La M-One può ottenere una massima risoluzione di 15 Micron e un massimo volume costruttivo di 145x110x170 mm.
Ha inoltre il proprio software di slicing (disponibile gratuitamente per il download per Windows and Mac).
9
CTC Riverside SLA (1,480 dollari)
9 CTC
Come la più nota XYZ, la cinese CTC è passata dalle stampanti 3D FFF a sviluppare la propria stampante 3D SLA che è entrata nel mercato a un prezzo di 1,480 dollari. Comparata con la Nobel 1.0, la stampante 3D Riverside Photocuring (questo è il suo nome ufficiale) ha un piano di costruzione leggermente più ampio e più basso di 135 x 135 x 180 mm e può raggiungere la risoluzione minima di 100 micron ( anche se I livelli di risoluzione più alti non sono specificati). Supporta Cura come software di taglio e può essere spedita dai magazzini locali di CTC in USA, UK, Austria e Germania.
10
Stalactite 102 (2.895 dollari)

10 StalactiteStalactite è una startup di Barcellona ed è l’unica società europea di questa lista. Tra l’altro è anche quella che ha il sito web più bello, insieme a quello di Formlabs, il che non guasta. La stampante 3D Stalactite 102, entrata su Indiegogo all’inizio del 2014, è una stampante a tecnologia DLP con un volume massimo di costruzione di 102.4 x 76.8 x 180 mm e costa al dettaglio 2,895 dollari. LA macchina può raggiungere una risoluzione laser di 25 micron e presenta un nuovo approccio alla tecnologia DLP che permette all’ultimo strato di essere staccato dalla superficie senza de-calibrare il processo di stampa. Come Formlabs, Stalactite 3D offre 4 diversi materiali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...