Un meraviglioso set di scacchi stampati 3D fa emergere problemi legali “coi baffi”

Gli aspetti del diritto d’autore nella stampa 3D stanno portando il dibattito tra detentori  della proprietà intellettuale e la libertà di espressione artistica a un livello mai visto prima. Stiamo già vedendo i primi scorci degli scenari che ci aspettano e alcuni casi ci danno moltissimo materiale su cui riflettere.

Un recente set di scacchi “coi baffi” stampati 3D, infatti, è il risultato di  una disputa contro gli artisti Scott Kildal e Bryan Cera, che hanno ricreato i pezzi come tributo all’artista francese del XX secolo Marcel Duchamp.

cwm_plastic_set

Questa però è solo la punta dell’iceberg di un caso molto affascinante, con molte implicazioni. Vediamole in ordine, dando i crediti alle fonti corrette, giusto per stare in linea col tema principale dell’articolo.

Innanzitutto (fonte:Wikipedia), Marcel Duchamp era un artista eclettico il cui marchio di fabbrica erano le piccole modifiche di oggetti popolari o di opere d’arte famose e riconoscibili. La sua L.H.O.O.Q. Mona Lisa coi baffi  è uno dei suoi “lavori” più famosi (fonte: wikiart.org).

Tra le sue molteplici attività Duchamp era anche un appassionato giocatore di scacchi e ha creato un meraviglioso set di scacchi intagliati a mano. Questo set di scacchi  – creato agli inizi del 1900 – è andato distrutto, così  Kildal e Cera son partiti da una fotografia (fonte: hyperallegic.com) per ricrearlo nel miglior modo possibile e condividere su Thingiverse il modello 3D stampabile 3D.

cwm_knight

A questo punto hanno ricevuto una lettera dalla fondazione Duchamp in cui veniva intimato loro di sospendere la produzione. Questo sembra quantomeno un paradosso, poichè ricreando il set di scacchi, in un certo senso, gli artisti hanno seguito la tradizione di Duchamp, facendo qualcosa di cui l’artista molto probabilmente avrebbe approvato.

Per non dire poi che – probabilmente – se non fosse stato per questo set molti appassionati di stampa 3D delle giovani generazioni non avrebbero mai saputo chi fosse Duchamp. Così in un certo senso hanno contribuito alla sua eredità.

La fondazione non l’ha pensata così; ha minacciato un’azione legale e il modello è stato rimosso (anche se si può ancora trovare nelle pagine di archivio di Internet) per evitare il contenzioso. La vicenda non è finita qui, e gli artisti hanno creato una versione “baffuta” del set di scacchi, solo che in questo caso non hanno rilasciato il file STL ma lo hanno reso disponibile come prodotto fisico già finito, il che, in effetti, fornisce loro maggiore protezione nel caso di una possibile azione legale.

cwm_king

Mentre il nuovo set di scacchi è senza dubbio migliore e più originale del primo,  ci sono molte questioni sollevate da questo caso, come si può vedere dall’intenso dibattito che si è scatenato su Reddit. Gli artisti hanno il diritto di ricreare e condividere il set di scacchi, poiché proviene da una foto e non da un set di scacchi reale? Avrebbero dovuto dargli un nome che non facesse riferimento a Duchamp? La Fondazione Duchamp avrebbe dovuto capire che progetti di questo tipo sono di beneficio per loro visto che fanno conoscere le loro proprietà intellettuali alle nuove generazioni? Per quanto tempo dovrebbero durare i diritti d’autore per lavori artistici di questo tipo? Che nazione dovrebbe avere la giurisdizione?

La legge sembra essere dalla parte della fondazione Duchamp, specialmente per quanto riguarda la prima versione STL. La versione “baffuta” pre-stampata 3D si trova in un’area “più grigia”, e non dovrebbe violare alcuna regola di copyright. In ogni caso potrebbe essere il dibattito stesso a contribuire all’arricchimento della cultura globale.

E Duchamp probabilmente approverebbe.

cwm_fullset_adjusted2

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...