I Lego Brix di MyMiniFactory stanno creando un nuovo caso IP

Come giornalisti dell’industria di stampa 3D non possiamo che ringraziare MiniFactory e il network di iMakr per i molti spunti che ci offrono sull’argomento della tutela della proprietà intellettuale e la circolazione delle idee.

Con la crescente diffusione della modellazione 3D solida, stiamo assistendo all’introduzione di una serie di oggetti che ricordano molto da vicino personaggi famosi da serie ancor più famose. Questo fa sorgere inevitabilmente una discussione su cosa possa e non possa essere stampato 3D, e anche su cosa e come possa essere reso disponibile.

MyMiniLego1

La recente introduzione di Lego Brix potrebbe di per sè essere di notevole importanza. Circa un anno e mezzo fa avevamo contattato la direzione della Lego per chiedere loro cosa pensassero dei mattoncini stampabili in 3D, se fosse qualcosa che stavano considerando di introdurre direttamente anche loro e di come l’azienda vedesse l’idea di stampare i mattoncini in casa.

La società era stata molto chiara. Non hanno intenzione di entrare nel mercato dei modelli digitali 3D ed sono contenti se qualcuno crea i propri Lego stampati 3D per divertimento personale. Hanno anche precisato che avrebbero perseguito legalmente chiunque avesse distribuito modelli Lego digitali per trarne profitto.

L’iniziativa MyMiniFactory – che certamente non ha ricevuto alcuna la licenza dalla Lego – distribuisce i modelli gratuitamente, così non è implicato nessun profitto. Almeno direttamente.

Però anche il sito MegaVideo non ha ricavato profitti dal rendere disponibili i film eppure FBI e Interpol lo hanno chiuso (ma non prima che il fondatore guadagnasse parecchi milioni).

I  Lego Brix su  MyMiniFactory non hanno neppure una sezione dedicata, ma sono semplicemente raccolti come “oggetti taggati con la parola Brix”.

MyMiniLego4

L’unico riferimento alla Lego si trova nella newsletter che ricevono i membri registrati e – come scritto – nella homepage, dove il “Printable Lego Brick Starter Kit” è nella lista degli oggetti stampabili 3D più popolari.

Personalmente penso che la politica di MiniFactory sia comprensibile anche se piuttosto rischiosa. La gente vuole stampare 3D i mattoncini della Lego e se la Lego non li rende disponibili qualcun altro lo farà.

Non sono un esperto di copyright e non so quali potrebbero essere le conseguenze se la Lego decidesse di portarli in giudizio per un uso senza licenza dei propri mattoncini.

La mia opinione personale è che la distribuzione di mattoncini digitali simil-lego sia in realtà un beneficio per la società danese e che se non vogliono che qualcuno stampi 3D mattoncini senza licenza il migliore e forse l’unico –  modo per ottenerlo è che loro stessi li rendano disponibili.

MyMiniLego2

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...