Stampa 3D a quota 17 miliardi entro il 2020, secondo un nuovo studio

Con un tasso di crescita annuo di circa il 25%, il mercato della stampa 3D varrà nel 2020 circa 17,2 miliardi di dollari, secondo un nuovo studio, intitolato 3D Printing: A Manufacturing Revolution pubblicato dalla socetà di consulenza AT Kearney.

Per quelli che hanno seguito l’industria della stampa 3D questa non è una notizia. In effetti società come  Wohlers Associates eGartner hanno da tempo stimato simili tassi di crescita per gli anni a venire. La vera notizia  è sempre più grandi società di consulenza sono coinvolte e interessate a questo mercato, che vedono prevalentemente come vitale per i loro clienti in molti campi.

Global-Size-of-the-3D-Printing-Market-17793

In particolare, dice lo studio di AT Kearney, quelli operanti nei settori della gioielleria e dell’energia. L’intera analisi prende in considerazione il mercato dell’hardware e delle fornitori di servizi per il prossimo anno.

Parte dalla cifra attuale di 4,5 miliardi, recentemente confermata anche dal rapporto 2015 di Wohlers, e delinea che il settore aerospaziale ( compresa la difesa)conti per un 18%, il settore industrial ( comprese le costruzioni) per un valore sempre del 18%, seguito dalla sanità con circa il 16%.

I settori automobilistico e la gioielleria rappresentano entrambi un settore di mercato del 12%, con il settore dell’energia al 5%. Altri piccoli settori compongono il restante 20%.

Global-Size-of-the-3D-Printing-Market-17792

AT Kearney vede la gioielleria additiva crescere di un  30% – 35% nel corso dei prossimi 15 anni, seguita dal settore energetico, con una crescita del  25% – 30% . I settori con la crescita più lenta sono quelli aerospaziali, automobilistico e industriale dove l’adozione della stampa 3D crescerà del 20% – 25%, che è comunque una cifra significativa per questi settori della produzione additiva più consolidate.

Per la società di consulenza – come gran parte delle persone che operano nell’industria sanno già- non è più un problema se la stampa 3D diventerà parte integrante della catena produttiva , ma solamente di quando.

Il fatto che aziende tradizionali sempre più grande si stiano aprendo alla manifattura additiva produce un effetto cascata in cui la continua crescita dell’industria diventa una profezia che si auto-avvera. Una profezia più che benvenuta, specialmente in un periodo in cui le dinamiche tradizionali dei mercati si stanno rivelando sempre più inefficienti e insostenibili.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...