Ecco Faraday Spine, lo skateboard elettrico interamente stampato in 3D

Abbiamo seguito l’evoluzione di questo progetto molto da vicino negli ultimi mesi: ora Faraday Motion, il primo skateboard elettrico stampato 3D, è finalmente pronto per essere pre-ordinato e sono stati definiti i prezzi per tutte le diverse versioni (con segnali molto chiari che molte altre ne seguiranno).

Faraday Motion è nato come ricerca su un veicolo elettrico personale basato su modelli 3D e schemi disponibili gratuitamente. La sua prima versione commerciale, la Faraday Spine, conferma tutte le caratteristiche implementate fino a oggi.

Faraday motion10

Questo significa che è in grado di raggiungere velocità pari a 25-30 Km/h, per un raggio di 10 km (con un’ora di carica) e pesa solo 8 Kg. Richiede circa 100 ore di stampa e un piano di stampa di almeno 200 x 200 mm.

Gli utenti hanno ancora la possibilità di scaricare tutti i file e i sorgenti dei componenti, ma per coloro che non hanno il tempo o le abilità per far tutto da soli, Faraday offre tre pacchetti differenti. Il primo è la versione Print Yourself, a partire da 495 dollari. Questa versione include il piano della Spine, le parti del motore, le parti elettroniche essenziali e i file 3D che possono essere stampati 3D e assemblati a casa.

Faraday motion08

Le altre opzioni sono le versioni Assemble Yourself e Ready to Go, ad un prezzo rispettivamente di 100 e 200 dollari in più rispetto al pacchetto base. Tralasciando il fatto che avere un veicolo elettrico personale, perfettamente funzionante e bello da vedere per meno di 700 dollari sembra un ottimo affare, entrambe le versioni arrivano stampate 3D e permettono qualsiasi modifica open source, la differenza è data dal fatto che la Ready to Go è già completamente assemblata.

Faraday Motion ha stretto una collaborazione con Ultimaker, rendendo il modello disponibile su Youmagine. Grazie a questa partnership, campioni del veicolo della ricerca originale e di Faraday Spine erano tutti disponibili per essere visti e persino per essere provati, alla recente Maker Faire di Roma, sia allo stand di Farady sia in quello di 3DiTALY, il partner italiano per la distribuzione al dettaglio di Ultimaker.

Faraday motion06

Sune Pedersen, il responsabile della strategia di business e del software di Faraday Motion, ci ha spiegato che la mission dell’azienda è quella di provare che l’età dei veicoli personali elettrici (PEV) è arrivata, spinta dall’innovazione open e dal movimento maker. In effetti pare che molte altre novità siano in arrivo, visto che allo stand di 3DiTALY alla Maker Faire di Roma era presente anche un’altra versione, decisamente più “cattiva”, con combinazione di colori blu e nero.

Si tratta di HyperBoard, il modello successivo di Faraday Motion, che raggiunge i 40 Km/h. Questa versione presenta inoltre parecchi miglioramenti stilistici in termini di freni, sistemi di illuminazione e anche per quanto riguarda l’unità di alimentazione elettrica.

Questo però è anche un progetto di gran lunga più complesso, che richiede fino a oltre 500 ore di stampa e circa un paio di settimane per assemblarlo. A giudicare da quello che abbiamo visto alla Maker Faire ne varrà sicuramente la pena.

Faraday motion12

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...